Da San Benedetto, imboccando percorsi arginali ed e parte del tracciato ciclo-escursionistico “Eurovelo 8” che fiancheggia il fiume Po, si arriva a Guastalla, “piccola capitale” gonzaghesca parzialmente circondata dal antiche bastionature ,ove si innalzano le chiese romaniche di San Giorgio e della pieve di San Pietro .Il paesaggio mostra, in questo tratto, i segni delle antiche divagazioni del Po, il cui andamento tortuoso condiziona il reticolo campestre. Sullo sfondo si staglia l’alto profilo dell’argine maestro ,che delimita il vasto comparto delle golene ,densamente connotato da estese colture di pioppo , saltuariamente interrotte da lanche ed alvei dismessi di vecchi affluenti. In tale contesto si impongono percettivamente gli alti filari residui dei pioppi cipressini, un tempo impiantati a marcare il tracciato delle piste alzaie , il cui profilo si accompagna a quello dei numerosi campanili che sulle due sponde del fiume marcano visivamente i principali centri abitati.